risparmio

Google: la cloudmail permette risparmi energetici

Il cloud computing per risparmiare energia. È questo il succo del report pubblicato da Google, dedicato nel dettaglio ad analizzare i risparmi “verdi” ottenibili dalle aziende attraverso l’uso di Gmail, affidandosi quindi alle mani di Big G, piuttosto che ospitare server mail al proprio interno.

Nel documento, Google ha anche pubblicato le proprie stime di consumi effettuate: per ogni singolo utente mail, essi sarebbero annualmente pari a 175kWh per le piccole aziende, 28,4kWh per quelle medie e 7,6kWh per quelle più grandi. Prendendo come (ovvio) riferimento Gmail, il consumo sarebbe invece pari a meno di soli 2,2kWh, permettendo di arrivare così secondo Google a risparmiare in emissioni di carbone fino a 80 volte rispetto alla normale soluzione coi server interni, numero ovviamente valido per le piccole aziende.

Efficienza e scalabilità sarebbero alla base del consumo così ridotto per Gmail, ragione per cui diverse società starebbero gradualmente adottando quella delle nuvole come soluzione permanente: una scelta in grado di permettere particolari guadagni soprattutto a società medio-piccole, con server interni non usati al massimo del loro potenziale, e quindi tenuti a consumare energia inutilmente. Continue reading →

Posted by admin in Google, Internet, PMI

Chiamate verso i cellulari da pc con Google Gmail

Google offre la possibilità di telefonare a numeri di rete fissa e cellulare da GMail a 38 nuovi Paesi: l’Italia è tra loro. Non si deve confondere il servizio con Voice, il numero “sostitutivo” di Google per le telefonate al web. Per effettuare le chiamate bisogna installare un plugin di GTalk disponibile per Windows, OS X e Linux.

Telefonare da e verso l’Italia con GMail ha un costo di 0,11€ al minuto per i cellulari (esclusi i numeri di H3G a 0,14€) e di 0,02€ per i fissi. Il plugin da installare sul computer è lo stesso utilizzato per la chat audio e video su GTalk. L’arrivo del servizio di chiamata è previsto per tutti gli utenti nelle prossime settimane. Continue reading →

Posted by admin in Google, tecnologia